In News

100000000000084E00000653DEE78844
La Commissione Europea ha presentato i risultati di un interessantissimo studio sull’impatto della mobilità internazionale sia sulle capacità individuali che sul mercato del lavoro.

Attraverso 5 sondaggi, nel 2013 i ricercatori hanno raccolto le risposte di 78.891 individui tra studenti, ex studenti e personale docente e non docente, con un’esperienza di tipo internazionale anche diversa dall’Erasmus. Forse uno degli studi più ampi mai fatti, ha coinvolto anche i “non mobili”, dando effettivamente la possibilità di confrontare gli esiti di un periodo di studio o formazione all’estero sulle qualità acquisite, risvolti occupazionali e aspetti legati alla personalità. È stata richiesta anche l’opinione ad un campione di imprenditori.

Le motivazioni che spingono lo studente a partire riguardano la voglia di mettersi in gioco in una realtà diversa, sviluppando caratteristiche come tolleranza, fiducia in sé stessi, abilità nella risoluzione dei problemi, curiosità, consapevolezza di pregi e difetti, risolutezza, aspetti molto apprezzati dai datori di lavoro. Lo studio ha rivelato che ad un tirocinante Erasmus su tre è stato offerto un posto di lavoro nell’azienda ospitante; quasi 1 studente su 10 ha dato vita ad una propria attività e più di 3 su 4 prevedono di farlo, evidenziando una forte spinta all’imprenditorialità tra gli studenti con un’ esperienza di formazione internazionale nel curriculum.

Nei prossimi sette anni (2014-2020) il nuovo programma Erasmus+ darà l’opportunità di andare all’estero a 4 milioni di persone, tra cui 2 milioni di studenti e 300 000 docenti dell’istruzione superiore. Inoltre, il programma sovvenzionerà 135 000 scambi di studenti e personale con paesi partner non europei. Erasmus+ sarà ancora più accessibile grazie a un maggiore sostegno linguistico, regole più flessibili e un sostegno supplementare per le persone con esigenze speciali, provenienti da ambienti svantaggiati o da zone isolate.

Per maggiori informazioni visita il sito: http://europa.eu/rapid/press-release_IP-14-1025_it.htm

Start typing and press Enter to search